PREMESSA

PREMESSA

CITAZIONE

Non sono gli Esercizi che fanno migliorare un giocatore, sono i Giocatori che fanno migliorare un Esercizio. RL

martedì 25 dicembre 2012

L'ATTITUDINE VINCENTE

Ogni qualvolta costruisco una squadra, tento di inculcare l'idea della vittoria, che il nostro obbiettivo è vincere. Il che non significa necessariamente che siamo destinati a vincere il campionato. Significa cercare di migliorare costantemente per raggiungere il potenziale massimo.
Quando giochiamo una partita di calcio, la vinciamo o la perdiamo. Ed il mondo all'esterno ci giudica in base alla vittoria o alla sconfitta. Possiamo essere bravi o scarsi quel giorno. Fondamentalmente questo è il punto di vista della maggior parte della gente.
Ma non il mio. Quando vinciamo non può essere tutto ok, e quando perdiamo non può essere tutto storto. In effetti qualche volta una sconfitta può essere una vittoria.
Se una squadra gioca al meglio delle possibilità ed ottiene poco, ha realmente perso? Io non la penso così. Penso che qualsiasi squadra che dia il meglio di se, vince. Se continuiamo costantemente a tenere d'occhio la statistica delle vittorie e delle sconfitte per determinare se stiamo facendo bene, non stiamo osservando il giusto barometro.

Un vera attitudine vincente è data dagli Standard di Eccellenza, che variano di anno in anno e di squadra in squadra. Essere il meglio di quello che puoi, dare il meglio di te, sono le costanti.
Qui è dove subentra il leader. Il leader deve valutare le qualità della squadra, porre lo standard d'eccellenza e poi lavorare con la squadra per raggiungere quello standard per essere il meglio possibile ogni volta.
Questo è quello che faccio io, determino la validità dei ragazzi, osservandoli, conoscendoli, costruendo con loro una relazione. Cerco sempre di avere uno sguardo realistico con la squadra e tento di non permettere al risultato finale di qualunque partita di influenzarlo.
Lavoro tutto l'arco dell'anno per cercare di raggiungere il loro potenziale massimo.
Se considerate vincente il mio modo di fare, diventa chiaro che i leader sono in definitiva i responsabili nel far si che una squadra renda al massimo delle proprie potenzialità.
Ma questa non è una pressione, è realtà, ed è anche una magnifica sfida. Penso che se veramente un leader spinge i suoi ragazzi verso i livelli di eccellenza, allora la vittoria diventa una conseguenza naturale.
Per costruire ogni squadra vincente, è importante ricordare che i membri della squadra non devono essere perfetti, devono solamente continuare a cercare di essere il meglio che possono.
Questa è la mia definizione di un'attitudine vincente.

Nessun commento: