PREMESSA

PREMESSA

DIVENTARE CAMPIONI

"La tecnica è una cosa che impari da piccolo, giocando, provando e riprovando. Non te la insegna un allenatore.
Il percorso che faceva il campione, o comunque il buon giocatore, fino a qualche anno fa era questo: dai cinque ai tredici anni è gioco, in cui, che sia un muro o degli amici, prendevi confidenza con il pallone; dopo incontravi l’allenatore, che ti insegnava come si stava in uno spogliatoio, in un gruppo e le regole.
Ti eri già fatto un bagaglio di gesti e di tecnica importante: i ragazzi che noi cresciamo hanno dei limiti. Ad esempio, pochissimi oggi sanno giocare indistintamente sia con il destro che con il sinistro, eppure fanno allenamenti tutti i giorni ricercando la tecnica con entrambi i piedi. Questo accade perché abbiamo perso il vero momento in cui si impara la tecnica, abbiamo perso la competizione. I ragazzi di oggi sono ben messi fisicamente, ma hanno questi limiti tecnici: non parlo di gesti, parlo di una fantasia che non è mai stata incentivata. A noi non manca il calciatore che stoppa la palla o fa un passaggio correttamente, noi abbiamo bisogno della giocata che ci cambia la partita”.

CITAZIONE

Non sono gli Esercizi che fanno migliorare un giocatore, sono i Giocatori che fanno migliorare un Esercizio. RL

sabato 29 dicembre 2012

VISITA IN CASA AMARANTO

In ferie per le vacanze natalizie sono andato indietro con gli anni andando a visitare il Centro Sportivo Sant'Agata dove 15 anni fa calcavo la stessa erba verde che vedete oggi nelle immagini. Il Sant'Agata è il cuore della Reggina Calcio, una struttura composta da oltre 6 campi all'avanguardia dove si allenano tutte le squadre, dalla Serie B ai Piccoli Amici. Nel Centro vi è la foresteria che ospita i tanti ragazzi che provengono da altre regioni d'Italia.
La Reggina è una società che punta molto sul settore giovanile, non a caso, negli ultimi 10 anni, molti ragazzi del vivaio sono entrati a far parte dell'ossatura della prima squadra, segno di una grande conoscenza e competenza calcistica di tutto lo staff tecnico e societario amaranto, si lavora in modo oculato e maniacale per fare in modo che il percorso sportivo di tantissimi ragazzi che la società seleziona sia in Regione che fuori sia roseo con la prospettiva che molti di loro arrivino in prima squadra.
Ho rivisto con piacere dopo tanti anni il mio ex allenatore, Responsabile tecnico del Settore Giovanile, Salvatore Laiacona, gli ho fatto i complimenti per risultati che la Reggina Calcio ha ottenuto nella crescita di un settore che nel futuro sarà sempre più importante.
La Reggina sarà presente in Piemonte nel torneo organizzato dal Lucento per la categoria '98 subito dopo le feste, e al torneo organizzato dall'Altetico Torino riservato alla categoria 2000 che verrà disputato alla fine di marzo.










Nessun commento: