PREMESSA

PREMESSA

CITAZIONE

Non sono gli Esercizi che fanno migliorare un giocatore, sono i Giocatori che fanno migliorare un Esercizio. RL

lunedì 27 giugno 2011

23 GIORNI ALL'ALBA

Lo stadio, l'erba, un pallone, il mio mondo.
Mancano 23 giorni alla fine del Corso di formazione nel Corpo Forestale. Non vedo l'ora di finire per tornare a fare quello che mi piace di più al mondo, allenare e tornare nel mondo del calcio.
E' stato un anno asfissiante, anche perchè il calcio è come l'ossigeno per me, un mondo stupendo che mi rende felice e mi dà tantissime soddisfazioni.

domenica 26 giugno 2011

Breda è della Reggina, ma io voglio la Serie A.

Il nuovo allenatore della Reggina si chiama Roberto Breda, in ritorno dall'esperienza di Salerno in Prima Divisione.
Breda mi piace molto come tecnico, conosce bene il Centro Sant'Agata essendo stato l'allenatore della Primavera amaranto per 3 anni, conosce i vari giovani a disposizione, e conosce la politica societaria amaranto.

venerdì 24 giugno 2011

LA SQUADRA DI CALCIO DEL CORPO FORESTALE BATTE IL VATICANO PER 3 A 2.

Dopo una grande prestazione i ragazzi allenati dal duo Cocuzza-Ligato trionfano sotto la curva riservata ai sostenitori della squadra biancoverde.
Sabaudia 24 giugno 2011 - Il cuore, la passione, la grinta, la tenacia, la voglia di vincere, ingredienti che la squadra di calcio del Corpo Forestale ha nel proprio dna, e così una partita amichevole giocata contro i professionisti del Città Del Vaticano diventa come una finale di Champions League.

giovedì 23 giugno 2011

Sarà un'Estate rovente: inizia il calciomercato

Dal 30 giugno in poi inizia il calciomercato, quello vero, fatto di acquisti e cessioni. Ora è tempo di mare per i calciatori che tra poco meno di un mese partiranno per un nuovo noioso e faticoso ritiro.
Sarà un mercato all'insegna dell'austerità, solo Juve e Roma faranno spese folli, le altre squadre manterranno intatta l'intelaiatura della scorsa stagione.

lunedì 20 giugno 2011

L'inadeguatezza di Moratti

Da simpatizzante nerazzurro mi aspettavo un dopo Leonardo diverso da parte della società nerazzurra. Moratti ha illuso un po' tutti: tra Villas Boas, Capello, Hiddink, Mihajlovic, Bielsa, Spalletti, Ranieri, alla fine ha preso Gasperini.

Il gol di Carrus non basta alla Salernitana

domenica 19 giugno 2011

Verona in Serie B. Salernitana scippata


Dopo la Reggina anche la Salernitana esce ai Play Off, una sfiga che si è accanita sulla A3 Salerno-Reggio. Se la Reggina è uscita per un gol fortunoso al 90° di Rigoni, la Salernitana esce per colpa delle grandi parate del portiere ospite Rafael, anche se il 2 a 0 dell'andata aveva compromesso un po' tutto.

sabato 18 giugno 2011

Bari a Torrente, Reggina a Breda?

Non posso sbilanciarmi sul nuovo allenatore della Reggina, solo dopo la partita tra Salernitana e Verona valevole per la finale dei Play Off di Prima Divisione scioglieremo ogni dubbio.
Io spero che chiunque venga a Reggio imposti un modulo che prevede la difesa a 3. Che Dio ci salvi da Zeman, ci farebbe retrocedere senza speranza alcuna.
Sul fronte mercato è arrivato Bombagi dalla Villacidrese, ottimo esterno offensivo.
Di ufficiale c'è che Torrente ha firmato per il Bari, ripartirà dal 4-3-3.
Ora è il tempo di tifare Salernitana, il prossimo anno spero di rivedere nella stessa categoria le 3 squadre gemellate: Reggio, Bari e Salerno. Dunque forza Salernitana, segna e vinci per noi.

IL SINDACO DI SALERNO CI CREDE


Il sindaco De Luca: “Salernitana più forte, ma manteniamo la calma”

deluca-300x206Il Sindaco di Salerno parla di Salernitana - Verona, dell’atteggiamento della tifoseria granata e del comportamento da tenere durante la finale: “Vi prego con tutto il cuore di avere il massimo di serenità e sangue freddo - dice De Luca al Tg di LIRATV -. Ovviamente mettiamo in campo tutta la passione sportiva che ci vuole in queste occasioni, facciamo l’impossibile per vincere in termini di tifo e passione ma fermiamoci qui. Vi prego di tener presente che se succede qualcosa i primi a pagare non sono gli altri ma noi. Gli altri tornano a Verona mentre noi dovremmo curarci le ferite. Vanno bene gli sfottò, la passione sportiva si, ma attenzione: rispetto per tutti. Differenziamoci. Diamo una prova eccezionale, dimostriamo che siamo una grande città europea. Non dobbiamo fare nessun regolamento di conti, niente occhio per occhio dente per dente. Non ci servono queste cose. Dobbiamo offrire una prova di maturità così come accaduto per tutto il campionato.

giovedì 16 giugno 2011

Salerno difende il suo colore, il Granata


Aiuto, la nuvola di Fantozzi perseguita la Salernitana. Neppure nelle settimane più importanti dell’anno, infatti, quelle in cui ci si sarebbe dovuta giocare una promozione quanto mai indispensabile, regna il sereno in casa granata. Non bastavano le polemiche inscenate da Mandorlini alla vigilia dell’andata della finale, cui la società ha risposto a muso duro, non bastava la secca sconfitta rimediata al Bentegodi e le quattro squalifiche per la partita di ritorno, non bastava la quasi sicura assenza di Fabinho, l’unico in grado di accendere la luce domenica scorsa ma stiratosi in un generoso recupero difensivo, ora ecco arrivare la beffa da lontano.

Alla ricerca di un Tecnico


A meno di un mese dal via della stagione dei ritiri sono ancora tre le società di Serie B che non hanno ancora scelto l’allenatore, a cui se ne aggiungono altre quattro che per ufficializzare le conferme dei tecnici sotto contratto devono attendere le “mosse” altrui. Una situazione non drammatica ma di certo neppure incoraggiante perché spia di un’incertezza sul futuro che non promette nulla di buono in vista di un campionato lunghissimo che richiede un’adeguata preparazione, fisica ma pure tecnico-tattica sul mercato.

mercoledì 15 giugno 2011

Leonardo lascia l'Inter. Moratti prendi Villas Boas!

Sono felice che un direttore tecnico abbia lasciato l'incarico di allenatore, era deleterio per tutti, tifosi nerazzurri compresi. Adesso però bisognerà scegliere un sostituto con le "palle", il nuovo Mourinho della situazione. Ora più che mai Moratti dovrebbe portare a Milano Villas Boas, l'allenatore del Porto mi ha stregato per tattica e carisma.
Se invece il numero 1 interista prenderà Bielsa farà l'ennesimo buco nell'acqua, anche perchè ritengo l'argentino non all'altezza di allenare una squadra come l'Inter.
Ora la palla passa a Moratti, i tifosi invece attendono con ansia l'arrivo di Villas Boas sulla panchina del'Inter. Un connubio vincente: insieme per vincere e tornare ad essere i Campioni del Mondo.

Aspettando Salernitana-Verona


La Salernitana in ritiro a Matera anche con Polito. Nel Verona differenziato per Abbate

0-13La Salernitana si è allenata questa mattina sul prato dello stadio Arechi. Assente il solo Ayres. Nel pomeriggio, la squadra si trasferirà a Matera, dove resterà in ritiro fino a sabato. Questi i componenti della comitiva granata. PORTIERI: Caglioni, Iuliano, Polito. DIFENSORI: Accursi, Altobello, D’Alterio, Jefferson, Murolo, Peccarisi, Pippa, Russo.CENTROCAMPISTI: Carcuro, Carrus, Franco, Montervino, Szatmari.ATTACCANTI: Ayres, Aurelio, Fava, Litteri, Montalto, Montella, Ragusa.
SANDRA’ - Secondo giorno di lavoro per l’Hellas Verona in preparazione alla gara di ritorno della finale play-off, in programma domenica alle 18. Mercoledì pomeriggio, presso il centro sportivo di Sandrà, lavoro di forza in palestra, trasformazione sul campo, possesso palla e partitelle a campo ridotto. Col gruppo Garzon, Le Noci e Russo, differenziato perAbbate.

lunedì 13 giugno 2011

I GOL DI VERONA SALERNITANA

Il Novara va in Serie A, battute Reggina e Padova, risolve Culovic

Il Novara va in Serie A, aiutato dalla fortuna, da un culo esagerato che ha accerchiato questa squadra senza mai lasciarla.
Se in campionato la squadra di Tesser ha meritato la terza posizione, nei play off invece meritava di uscire contro la Reggina prima e Padova poi.
Solo una botta di culo al 90° ha salvato il Novara nella semifinale contro la Reggina, un culo esagerato che si è ripetuto ieri contro il Padova, gol ed espulsione di Cesar hanno spianato le porte della Serie A verso questa squadra aiutata da una fortuna incredibile.

domenica 12 giugno 2011

Verona-Salernitana 2 a 0. Sarà dura, ma ce la faremo

Sarà dura ma l'importante è crederci: la batosta di Verona è severa ma a Salerno sarà tutta un'altra storia. E' una domenica amara per gli amici di Salerno, i granata perdono 2 a 0 grazie a 2 rigori realizzati da Ferrari. Un vero peccato vanificare una stagione per una partita, ma basterà vincere con 2 gol di scarto per andare in Serie B.
Non è il momento di recriminare, adesso serve ritrovare le forze e cercare l'impresa. All'Arechi ci sarà la spinta dei 30 mila cuori granata, oltre all'augurio di tutti i tifosi della Reggina che vogliono l'amica Salernitana in Serie B.

DAI SALERNO, TUTTA REGGIO E' CON TE


Stadio Bentegodi ore 16.00: le probabili formazioni di Verona-Salernitana

bentegodi

Da HellasVerona.it
VERONA (4-3-3): Rafael; Cangi, Abbate, Maietta, Scaglia; Russo, Esposito, Hallfredsson; Le Noci, Ferrari, Berrettoni. A disposizione: Nicolas, Vergini, Anderson, Garzon, Martina Rini, Pichlmann, Selva. Allenatore: Mandorlini
SALERNITANA (3-4-3): Caglioni; Altobello, Jefferson, Accursi; Montervino, Carrus, Carcuro, Pippa; Fabinho, Fava, Ragusa. A disposizione: Iuliano, Peccarisi, Murolo, Szatmari, Aurelio, Montella, Montalto. Allenatore: Breda
ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi (A.Raparelli-Sani; 4° uomo Barbeno di Brescia)
Diretta televisiva Conto TV, telecronaca di Alessandro Marinai, Diretta Radio Bussola 24, radiocronaca di Tommaso D’Angelo e Franco Esposito.

sabato 11 giugno 2011

IL 3-5-2 ANALISI E SOLUZIONI

Salve a tutti, oggi vorrei presentare il modulo che prevede 3 difensori, 5 centrocampisti e 2 attaccanti: ho selezionato 5 immagini da me create, la prima è la disposizione tattica di partenza.


giovedì 9 giugno 2011

FORZA SALERNO, REGGIO CALABRIA E' CON VOI



Quindici reti dei granata nel galoppo infrasettimanale con il Castelcivita sul prato dello stadio “Arechi”. Sugli scudi Gianluca Litteri, autore di cinque gol. Tripletta di Dino Fava, doppietta di Antonino Ragusa e Antonio Montella e reti di Montalto, Montervino e Szatmari. Questo pomeriggio la squadra partirà alla volta del ritiro in Veneto, dove rifinirà la preparazione in vista della finale di andata dei play off con l’Hellas Verona, in programma domenica 12 giugno alle ore 16:00 allo stadio “Bentegodi”.

martedì 7 giugno 2011

La rabbia per una promozione mancata

Peccato, un vero peccato perdere la finale play off per un gol fortunoso arrivato al novantesimo. Un gol di culo, parliamoci chiaro, un tiro della disperazione quello di Rigoni che si è insaccato sotto la traversa gelando tutti il pubblico di fede amaranto.

Rimane sempre una partita di calcio, sia chiaro, in questo momento penso a cose ben più gravi, ma sfiorare la Serie A è sempre un dispiacere. Anche perchè la Reggina era la squadra che più meritava il passaggio del turno. Ho davvero visto una grande Reggina l'altra sera al Piola, una squadra davvero bella da vedere, compatta, unita, forte.

La Salernitana vede la Serie B

La Salernitana batte l'Alessandria e si qualifica per la finale play off che giocherà contro il Verona.
Da Reggio Calabria faccio tantissimi complimenti ai nostri fratelli di Salerno sperando di vederli presto in Serie B.

Alessandria-Salernitana 1-3
Marcatori: 60’ Martini; rig. 66’, 72’ Carrus; 93’ Fabinho

Alessandria: Servili; Romeo, Cammaroto, Ghinassi, Bonomi (66’ Ciancio); Camillucci, Damonte; Negrini (59’ Bondi), Martini (76’ Artico), Croce; Scappini. (De Marco, Menassi, Segarelli, Cuneaz). All.: M. Sarri.

Salernitana: Caglioni; Altobello, Jefferson, Accursi; D’Alterio (61’ Aurelio), Montervino, Carcuro (57’ Carrus), Pippa; Fabinho, Fava, Ragusa (90’ Szatmari). (Iuliano, Peccarisi, Montella, Montalto). All.: R. Breda.

Arbitro: De Viti (Campobasso)

Ammoniti: Bonomi, D’Alterio, Altobello e Montervino.

Espulsi: Romeo al 71’ per condotta anti-regolamentare e Croce al 94’ per proteste.

sabato 4 giugno 2011

Ciao Ortenzia


Oggi 4 giugno 2011  ho perso mia cugina Ortenzia. Inutile descrivere il dolore che provo per la scomparsa della mia adorata cugina, spero solo che in questo momento si trovi in un mondo migliore di questo. Ortenzia per me è stata molto importante, una ragazza con un coraggio da leone, una persona fantastica, bella come il sole, con un cuore grande come il mare.

mercoledì 1 giugno 2011

Reggina-Novara: l'importanza della tattica

Domani la grande sfida al Granillo contro il Novara, già battuto a Reggio in campionato. Atzori dovrà solo ripetere la tattica di quella partita dove la Reggina predominò in tutto, dal possesso palla ai tiri in porta passando per i calci d'angolo.