PREMESSA

PREMESSA

CITAZIONE

Non sono gli Esercizi che fanno migliorare un giocatore, sono i Giocatori che fanno migliorare un Esercizio. RL

martedì 29 gennaio 2013

IL CALCIO CHE NON CI PIACE

Nella vita c'è chi crea e chi distrugge. Gli allenatori che operano nel settore giovanile, scuola calcio, ce la mettono tutta per formare un bambino, soprattutto sotto l'aspetto educativo prima che in quello tecnico.
Anni di lavoro per trasmettere ai ragazzi quei valori che questo sport dovrebbe insegnare, anni di lavoro per costruire dei ragazzi sotto l'aspetto umano e sociale, etico e comportamentale.
Il calcio è una palestra di vita dove il rispetto delle regole viene al primo posto, gli aspetti relazionali e cognitivi allo stesso modo sono altrettanto importanti.
Tutto molto bello se la domenica chi dovrebbe dare l'esempio si comportasse in maniera esemplare, mi riferisco agli addetti ai lavori che disputano le partite trasmesse dalle televisioni.

domenica 27 gennaio 2013

LA FAVOLA DI MBAYE DIAGNE

Difficilmente un calciatore di 21 anni che gioca in Prima Categoria riesce a scalare la vetta del grande calcio.
Quando questo accade diventa un'impresa da incorniciare e lodare come un qualcosa di straordinario.
Ogni bambino che gioca a calcio sogna di diventare un campione, o comunque un calciatore professionista, tutto fa parte della sfera dei sogni che non può essere intaccata da nessuno, nella vita i sogni ti danno la motivazione di andare avanti, qualsiasi essi siano.
Poi si sa, in pochi riescono ad emergere, tante sono le insidie legate a questo mondo, anche essendo bravi sono tanti gli ostacoli da superare.
Oggi vorrei raccontarvi la favola del giocatore che vedete a fianco, si chiama Mbaye Diagne e gioca nel Bra, Serie D girone A.
L'anno scorso l'ho seguito da vicino in quanto militava in Prima Categoria nel Brandizzo, squadra alle porte di Torino, ammiravo con piacere ogni sua giocata, la sua straordinaria potenza fisica, le sue finte che mandavano in confusione le difese avversarie.
Diagne giocava per divertirsi, superava il suo diretto avversario con una facilità estrema, a volte sembrava che si prendesse gioco di lui, ma non era sfottò, era solo tecnica estrosa, talento, capacità fisiche e psicologiche innate.

giovedì 24 gennaio 2013

ESORDIENTI F/B: COSTRUZIONE DEL GIOCO

Vi illustro brevemente 5 costruzioni di gioco che hanno in comune una sola cosa, vale a dire una manovra che tiene conto della collaborazione tra i reparti di gioco.
Determinante a mio avviso, lavorare nella scuola calcio e settore giovanile con l'obbligo di costruire il gioco partendo dalla nostra metà campo.
Non importa che i nostri ragazzi sono pressati dall'avversario, in questi casi i nostri giovani proveranno a sviluppare nuove soluzioni, non per ultimo il dribbling, un elemento di tattica indivuduale che deve essere stimolato per permettere  al ragazzo di migliorare la creatività, la fantasia, la personalità, la sicurezza, l'antologia, la destrezza e la fiducia in se stesso. 

domenica 20 gennaio 2013

AACI: ALLENATORI ASSOCIATI CALCIO ITALIANO



L'inchiesta del " MANIFESTO ", pubblicata nella edizione di Sabato u.s.,come era prevedibile ed auspicabile, ha avuto i suoi effetti: anche Raisport è interessata a fare un servizio su quello che stiamo facendo!
Non solo, da tutta Italia ci provengono attestati di fiducia e consensi unanimi.
Da varie parti d'Italia ci stanno chiedendo di incontrarci perchè intendono organizzare l'associazione anche dalle loro parti, e questo non può che farci piacere e dimostrare che l'intuizione che abbiamo avuto, ovvero di dare all'Associazione un profilo nazionale, si sta dimostrando vincente!

sabato 19 gennaio 2013

AMMESSI AL CORSO ALLENATORI UEFA B - ASTI

Una volta pensavo che il 17 fosse un numero sfortunato, ultimamente invece è proprio il numero che mi porta fortuna.



domenica 13 gennaio 2013

VANTAGGI E SVANTAGGI DEI MODULI DI GIOCO

MODULO 3 4 1 2:
VANTAGGI: garantito il gioco in ampiezza grazie ai 2 esterni di centrocampo, mentre il giocatore tra le linee garantisce la giocata in profondità per le 2 punte.
SVANTAGGI:un modulo che prevede 2 giocatori sugli esterni potrebbe mettere in difficoltà il 3412

venerdì 11 gennaio 2013

IL CALCIO CHE CAMBIA


Il calcio cambia – velocemente – ed essere troppo integralisti (alla Zeman per intenderci) non paga più. Il primo weekend dell’anno ha stabilito una regola nuova. Vince chi cambia. E’ successo su tutti i campi principali di serie A. Allegri ha domato il Siena passando a 4-2-3-1 con l’ingresso decisivo di Bojan. Mazzarri ha sorpreso tutti presentandosi con un inedito 4-4-2. Petkovic ha invertito l’inerzia di Lazio-Cagliari passando nel finale al 3-4-3.

Se tre indizi fanno un prova stiamo assistendo al trionfo del pragmatismo all’italiana, l’arte di arrangiarsi per superare le difficoltà contingenti anche in barba ai principi generali.
Vedremo se anche la Juve saprà mutare pelle per ritrovare se stessa. Il campionato è ancora lungo e tutto può succedere.

lunedì 7 gennaio 2013

domenica 6 gennaio 2013

TAPPARI: VINCE LA JUVENTUS

La Juventus ha vinto il Torneo Tappari organizzato dal Lucento Calcio per i giovanissimi classe '98.
I bianconeri hanno superato il Torino solo ai calci di rigore, terzo posto per l'Atalanta che batte la sorprendente J.Stars nella finale per il 3° e 4° posto.

LA VITTORIA DEL CUORE

Sono passati mesi dal quell'esonero tanto ingiusto quanto commentato, Delio Rossi quel giorno ha voluto perdere la panchina per salvare la dignità, offeso nell'anima da un calciatore poco più di un ragazzino.
Delio Rossi ha attraversato un momento difficile, il post Fiorentina è stato devastante, specie per chi come lui vive il calcio con intesa passione, un calcio che regala ancora tante emozioni, tanta gioia e tanto cuore, ed è grazie al cuore che oggi, dopo mesi di angoscia e agonia, Delio Rossi si riprende la sua identità compiendo un autentico miracolo calcistico andando ad espugnare il campo di sua Maestà la Juventus.
Un colpo che va aldilà di una semplice vittoria, 3 punti che non hanno lo stesso effetto e valore di altri che conquisterà fino alla fine del campionato, oggi Delio Rossi è tornato a vivere, dimenticando forse per sempre quel gesto che ha salvato il calcio da chi, inconsciamente, stava per intaccare i veri valori che questo sport regala.

sabato 5 gennaio 2013

TAPPARI: AVANTI TORINO, JUVENTUS, J. STARS E ATALANTA


TORNEO TAPPARI: OGGI I QUARTI DI FINALE, TANTA ATTESA PER TORINO-REGGINA

Oggi sul campo del Lucento si disputeranno i quarti di finale del magnifico torneo Tappari.
Ci saranno 7 professionistiche che si sono qualificate per la fase finale, l'ottava squadra è la J. Stars di Grosso, vera rivelazione del torneo, a dimostrazione che il calcio torinese occupa un livello molto alto su scala nazionale.
Tra le squadre eliminate da sottolineare le ottimi compagini come Olmo, Lucento e Ivrea.
Pomeriggio si comincia con Torino-Reggina, i calabresi sono vice campioni Nazionali, ma quest'anno è un'altra storia, parola al campo.