PREMESSA

PREMESSA

DIVENTARE CAMPIONI

"La tecnica è una cosa che impari da piccolo, giocando, provando e riprovando. Non te la insegna un allenatore.
Il percorso che faceva il campione, o comunque il buon giocatore, fino a qualche anno fa era questo: dai cinque ai tredici anni è gioco, in cui, che sia un muro o degli amici, prendevi confidenza con il pallone; dopo incontravi l’allenatore, che ti insegnava come si stava in uno spogliatoio, in un gruppo e le regole.
Ti eri già fatto un bagaglio di gesti e di tecnica importante: i ragazzi che noi cresciamo hanno dei limiti. Ad esempio, pochissimi oggi sanno giocare indistintamente sia con il destro che con il sinistro, eppure fanno allenamenti tutti i giorni ricercando la tecnica con entrambi i piedi. Questo accade perché abbiamo perso il vero momento in cui si impara la tecnica, abbiamo perso la competizione. I ragazzi di oggi sono ben messi fisicamente, ma hanno questi limiti tecnici: non parlo di gesti, parlo di una fantasia che non è mai stata incentivata. A noi non manca il calciatore che stoppa la palla o fa un passaggio correttamente, noi abbiamo bisogno della giocata che ci cambia la partita”.

CITAZIONE

Non sono gli Esercizi che fanno migliorare un giocatore, sono i Giocatori che fanno migliorare un Esercizio. RL

sabato 23 aprile 2011

Il Bari saluta la Serie A. Salernitana pari a Ravenna. Il Latina festeggia la promozione in Prima Divisione

In Serie A i fratelli di Bari salutano matematicamente la categoria perdendo in casa contro una Sampdoria assetata di punti. I pugliesi hanno onorato fino alla fine il campionato, anche oggi la partita contro i doriani è stata  combattuta fino alla fine.

Il Bari sarà un grande protagonista nel prossimo campionato cadetto ma dovrò rinforzare le lacune in alcuni reparti, attacco in primis.

La Salernitana pareggia a Ravenna e viene scavalcata dal Verona che batte la Spal. I campani vengono agguantati anche dalla Reggiana che batte il Pergocrema. I play off sono ad un passo ma non si potranno fallire le ultime 3 partite.

Il Latina batte il Brindisi e forte della sconfitta del Trapani ad Avellino ottiene la promozione in Prima Divisione. Onore e complimenti agli amici di Latina che hanno condotto un campionato strepitoso dall'inizio alla fine. Benvenuto in Prima Divisione Latina.




Classifica Serie A 2010-2011. Nessun pareggio nelle prime otto partite della 34esima giornata del massimo campionato di calcio. L'Inter vince due a uno in rimonta, e con un uomo in meno, contro la Lazio e si riporta al secondo posto in classifica, scavalcando il Napoli che è uscito sconfitto da Palermo per due auno. Sconfitta interna anche per l'Udinese, contro il Parma di Franco Colomba, per due a zero. Si riaprono quindi le speranze per la Roma che ha vinto per uno a zero contro il Chievo e ora si trova a quattro punti dal quarto posto valido per i preliminari di Champions. Brutta sconfitta interna per il Bologna che perde in casa per due a zero contro il Cesena. Quarta sconfitta consecutiva per i rossoblu. Vincono in trasferta anche la Sampdoria a Bari e la Fiorentina a Cagliari. Alle 19 si giocherà Brescia-Milan, alle 21 Juventus Catania,

Risultati della 34esima giornata:

Roma – Chievo 1-0
Bari – Sampdoria 0-1
Bologna – Cesena 0-2
Cagliari – Fiorentina 1-2
Genoa – Lecce 4-2
Inter - Lazio 2-1
Palermo – Napoli 2-1
Udinese – Parma 0-2
Brescia – Milan (ore 19)
Juventus – Catania (ore 21)

Classifica Serie A:

Milan pt.71*
Inter pt.66
Napoli pt.65
Lazio pt.60
Udinese pt.59
Roma pt.56
Juventus pt.52*
Palermo pt.50
Fiorentina pt.46
Genoa pt.45
Cagliari pt.44
Bologna pt.40
Chievo pt.39
Parma pt.38
Cesena pt.37
Catania pt.36*
Lecce pt.35
Sampdoria pt.35
Brescia pt.30*
Bari pt.21
* una partita in meno

Nessun commento: